Tor Marancia al convegno “Time in Space 2019”

 

L’analisi spaziale sfida le certezze storiche

 

Il progetto Tor Marancia tra memoria e innovazione  (Cultural Heritage 2018) sarà presentato a convegno Time in Space 2019 da Luisa Spagnoli, responsabile del progetto Isem-Cnr, in un intervento congiunto con Arturo Gallia dell’Università degli studi di Roma Tre.

Il sottotitolo di Time in Space: Space analysis challenging historical certainties, sottolinea l’approccio delle nuove metodologie nella ricerca storica.

Infatti Time in Space 2019, organizzato dalle Università di Pisa, di Brasilia, di Lancaster e NOVA di Lisbona, è aperto ai ricercatori interessati all’applicazione del GIS (Geographic Information System) nelle scienze umane. Dal 26 al 28 giugno 2019 saranno discusse ed esaminate nuove strade e metododologie per analizzare e rappresentare il tempo nella GIScience. Studiosi di diverse discipline sono presenteranno le loro esperienze e casi studio confrontandosi con un’ampia comunità multidisciplinare di ricercatori impegnati nei principali temi della conferenza.

L’evento affronta sette tematiche principali: GIScience per la storia – Applicazioni GIScience per i beni culturali – Geografia storica, cartografia e GIScience – Analisi spaziali di datasets storici – GIScience nell’insegnamento umanistico – Rappresentazioni cartografiche spazio-temporali – Tempo e GIScience: epistemologia, teoria e ontologia.

L’intervento di Spagnoli e Gallia, dal titolo Tor Marancia: digital tools for enjoyment and valorisation of a common, sarà presentato il 26 giugno nel corso della terza sessione del Convegno, e sarà centrato sulla realizzazione di un geoportale interattivo inserito nel progetto Tor Marancia tra memoria e innovazione che si sta realizzando nel quartiere romano.

 

Leggi anche: Tor Marancia tra memoria e innovazione

 

Leave a Reply