“Sa massarìa: Ecologia storica dei sistemi di lavoro contadino in Sardegna”

A giugno 2017 è stato presentato il libro “Sa massarìa: Ecologia storica dei sistemi di lavoro contadino in Sardegna”. Il libro, a cura di Giovanni Serreli (ISEM-CNR) , Rita T. Melis (Università di Cagliari), Charles French (University of Cambridge) e Federica Sulas (Aarhus University), è stato edito proprio dall’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea (Cagliari, 2017), attraverso “La Collana”, la pubblicazione istituzionale dell’ISEM-Cnr (vedi qui per la pagina facebook).

Si tratta di un volume molto atteso, che raccoglie i risultati di un progetto di ricerca triennale finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna (L.R. 7 / 2007 ‘Promozione della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica in Sardegna’). Un progetto che è stato condotto, oltre che dall’ISEM-CNR, anche dal Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche dell’Università di Cagliari con la collaborazione del Charles McBurney Laboratory, Human Landscapes dell’Università di Cambridge. Partner del progetto anche il Comune di Las Plassas ed il museo Muda (sul quale puoi approfondire cliccando a questo link).

Il volume, diviso per comodità in due tomi, contiene oltre quaranta saggi riguardanti paesaggio, uso del territorio ed insediamento in varie aree rurali della Sardegna dalla protostoria fino all’età contemporanea.

La particolarità ed il punto di forza di questo lavoro è senz’altro la stretta collaborazione interdisciplinare tra storici, archeologi, geografi, geologi e geoarcheologi. Le aree di interesse prese in esame sono state la Marmilla (ed in particolare il territorio di Las Plassas), il bacino del Rio Posada e le campagne di Assemini e Decimomannu.

 

Si tratta di una ricerca di grande valore. Queste aree, infatti, sono state studiate sia dal punto di vista storico, a partire dalla documentazione medievale e moderna, sia da quello geoarcheologico, attraverso una serie di trivellazioni e carotaggi, i cui campioni sono stati poi analizzati in dipartimenti specializzati. Risultato principale del volume è stato quello di stabilire una linea di evoluzione dell’uso del territorio, del paesaggio, delle modalità di insediamento e dell’evoluzione paleoclimatica di queste zone della Sardegna.

 
Di seguito, in ordine alfabetico, l’elenco di tutti i ricercatori che hanno collaborato alla stesura del volume: Rita Ara, Anna Ardu, Danila Artizzu, Aldo Aveni Cirino, Gianluigi Bacchetta, Franco G.R. Campus, Alfredo Carannante, Francesco Carboni, Salvatore Chilardi, Riccardo Cicilloni, Alessandra Cioppi, Anna Depalmas, Guy D’Hallewin, Federico Di Rita, Bianca Fadda, Giacomo Floris, Charles French, Antonello V. Greco, Maria Grazia R. Mele, Rita T. Melis, Alex Metcalfe, Francesca Montis, Clizia Murgia, Giovanni Murgia, Martino Orrù, Mauro Perra, Elisa Pompianu, David Redhouse, Marco Sarigu, Silvia Sau, Giuseppe Seche, Luigi Serra, Maily Serra, Giovanni Serreli, Alessandro Soddu, Federica Sulas, Sean Taylor, Gabriella Uccheddu, Mariano Ucchesu, Alessandro Usai, Federica Usai, Alberto Virdis, Marco Zedda.

 

Giancarlo Villa

Leave a Reply