Una nuova collaborazione nella ricerca all’Isem

Alessandra Narciso

Una nuova collaborazione: con un assegno di ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerche è arrivata all’Isem di Roma Alessandra Narciso. L’incarico di Alessandra riguarda lo svolgimento di attività di ricerca nell’ambito del progetto “Migrazioni e mobilità territoriale nel Mediterraneo: storia, cultura e realtà migratoria. Lavoro e migrazioni: pratiche di integrazione sociale nel settore agroalimentare” (MigraAGRO) per la seguente tematica: “Evoluzione storico-giuridica dei prodotti agroalimentari italiani a denominazione di origine e a indicazione geografica riconosciuta

All’Isem Alessandra Narciso svolgerà il suo lavoro all’interno del progetto Migrazioni & Mediterraneo, diretto da Alessandra Cioppi.

Romana, Alessandra ha studiato Giurisprudenza alla “Sapienza” di Roma e si è poi specializzata in diritto europeo e internazionale all’Università Cattolica di Lovanio (KUL) in Belgio e all’University of Leicester in Inghilterra, dove ha conseguito un LL.M. (master di diritto internazionale).

Interessata ai rapporti internazionali e di collaborazione e, soprattutto, al diritto delle popolazioni, ha poi proseguito la sua formazione alla Business and Law dell’University of Leeds (UK), con un Dottorato di Ricerca in diritto della proprietà intellettuale sul tema della protezione sui generis legata al folklore e alle culture tradizionali.

Dopo l’esperienza di pratica legale e di insegnamento presso la University di Montfort (UK), dal 2002 lavora come consulente per docenze e progetti di cooperazione internazionale.

Collabora come esperta AICS (Agenzia Italiana Cooperazione e Sviluppo) e ha collaborato con il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e con alcune agenzie ONU (FAO, UNDESA e WIPO).

Nel 2015 è stata sponsorizzata dal Dipartimento di Stato americano per partecipare al progetto “International Trade in a Changing Global Economic Landscape”.

Per studio e lavoro Alessandra ha vissuto in Inghilterra, Bosnia-Erzegovina, Kenya e Sudan con missioni in Medio Oriente, Africa, Est Europa e Asia centrale. Ama studiare le lingue: oltre all’italiano, parla inglese, francese, spagnolo e, attualmente, sta apprendendo il russo e il portoghese.

Leave a Reply