L’Ansa-Sardegna racconta il progetto Migrazioni & Mediterraneo dell’Isem-Cnr

Migranti: al lavoro nei campi incolti

Progetto Isem-Cnr anche in Sardegna, gli orti come risorsa

di Stefano Ambu

Il progetto è già stato sperimentato in diverse parti d’Italia, da Bologna a Roma, con buoni risultati. Ma c’è già qualche esperienza nel nord Sardegna: un orto o un terreno agricolo per l’integrazione dei migranti. Un’oasi di riposo attivo dopo l’odissea della fuga e del viaggio. Ma non solo ristoro: l’idea è quella di entrare nel tessuto della società e dell’economia locale. Per arricchirla, magari con le colture che arrivano da centro e nord Africa. Un’ipotesi – è davvero tale perché il progetto è ancora in fase di studio e necessità poi di tutte le autorizzazioni del caso – è quella di sfruttare i terreni agricoli intorno al centro di accoglienza (Cas) di Monastir. È il progetto “Orto” inserito nell’iniziativa Migrazioni e Mediterraneo dell’Isem (Istituto di storia dell’Europa mediterranea)-Cnr presentato a Cagliari.

Per continuare a leggere l’articolo:

 

Leave a Reply