Donne e assistenza nel Basso Medievo: Italia e Spagna

Con il seminario Donne e assistenza nel Basso Medievo: Italia e Spagna, prende il via il ciclo di seminari organizzati dall’Istituto di storia dell’Europa Mediterranea Isem-Cnr e dalla Escuela Española de Historia y Arqueología en Roma Eehar-Csic (Consejo Superior de Investigaciones Científicas). Gli incontri si svolgono all’interno delle collaborazione e accordi che tutti i ricercatori dell’ISEM hanno con numerosi colleghi spagnoli.

Non vi è dubbio che nei secoli XIV e XV si assiste in Europa al proliferare di diverse forme di assistenzialismo esclusivamente rivolto alla popolazione femminile, specialmente quella non sorretta da un’adeguata protezione familiare. A questo fenomeno partecipa attivamente anche il mondo confraternale in diversi modi: con l’istituzione di confraternite con la peculiare finalità caritativa della dotazione di fanciulle bisognose; con l’assunzione in prima persona della gestione e cura di ospitia e domus pauperum mulierum, di propria fondazione oppure dovute alla beneficenza privata e successivamente sottoposte all’amministrazione confraternale; sia con l’apertura negli ospedali di reparti destinati all’esclusiva utenza femminile o, infine, con l’erogazione di elemosine alle donne più indigenti, iscritte o meno al sodalizio.

Studiose italiane e spagnole si confronteranno e ne discuteranno insieme il 24 maggio dalle ore 11:00 nella sede romana del CSIC, in via Santa Eufemia n. 13 (Sala dei seminari).

 

Leave a Reply