Due borsisti del Torno Subito pubblicano le loro ricerche con l’Isem!

A fine Giugno 2017 è uscito il nuovo numero (#18) di Rime, la rivista dell’Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea (Isem – Cnr). Questo numero è articolato in due dossier monografici.

 

Il primo contiene quattro saggi prodotti nell’ambito del progetto di ricerca “E Pluribus unum. Il profilo identitario della Sardegna dal Medioevo alla Contemporaneità”. Dopo un’introduzione di Luciano Gallinari (Isem-Cnr), è possibile trovare i contributi di Sergio Tognetti, Alessandra Cioppi, Raffaella Pilo ed Esther Martì Sentañes.

 

Il secondo dossier include invece alcune delle presentazioni viste alla conferenza internazionale: “Encuentros y desencuentros en el Mediterráneo: La nueva investigación y el “gran relato” (siglos XVI-XXI)”, tenutasi il 14 Marzo 2016 all’Università Pompeu Fabra di Barcelona. Curata da Maria Betlem Castellà i Pujols (Universitat Pompeu Fabra), questa sezione annovera gli interventi di Eloy Martín Corrales, Miguel Ángel de Bunes Ibarra, Bernabé López García, Marcello Verga, Marti Grau Segú, Paolo Ceccoli e Jordi Guixé.

 

Oltre a questi contributi, è interessante menzionare gli articoli di Alberto Claudio Sciarrone e di Rossella Viola, due borsisti  finanziati dal progetto “Torno Subito” della Regione Lazio, che hanno collaborato per sei mesi con l’ISEM-CNR  e che hanno avuto modo di pubblicare le loro ricerche nella Rivista dell’Istituto.

 

Alberto Claudio Sciarrone ha pubblicato un saggio dal titolo “Lʹabbandono scolastico della comunità egiziana e marocchina a Roma nellʹanno scolastico 2013/2014”, nel quale, dopo una ampia introduzione storica sul fenomeno della migrazione egiziana e marocchina in Italia, ha cercato di comprendere la portata e le peculiarità del fenomeno dellʹabbandono scolastico nelle due comunità nel contesto della Capitale italiana. 
Rossella Viola (Università degli Studi dell’Aquila) ha invece presentato la sua ricerca dal titolo “The multiple pasts of a social scientist”, con una lunga intervista al sociologo messicano Carlos Antonio Aguirre Rojas, sulla storiografia italiana ed europea relativa al Mediterraneo.
Si è trattato quindi di una grande opportunità che entrambi hanno saputo mettere brillantemente a frutto: pubblicare su una Rivista scientifica  i primi risultati della propria collaborazione con l’ISEM.

 

 

                                                                                                                                                                  Giancarlo Villa

Leave a Reply