Borsa di studio IEG in Digital Humanities

20 aprile 2020: scadenza per la presentazione della domanda per le borse di studio che partono da luglio

L’Istituto Leibniz  di Storia Europea (IEG) assegna una borsa di studio per un periodo da sei a otto mesi a studenti di dottorato internazionale nel campo delle DH. La borsa di studio sostiene i dottorandi internazionali che desiderano realizzare il proprio progetto di ricerca utilizzando i metodi DH. La ricerca dovrebbe essere collegata al programma di ricerca dell’Istituto: Negoziare le differenze in Europa. Come membro dell’Unità di Ricerca Storica Digitale dell’Istituto il dottorando collaborerà strettamente con i ricercatori del DH Lab dell’IEG.

Sono invitati a presentare domanda anche gli studiosi di scienze umanistiche con un focus storico che, per i loro progetti, utilizzano metodi digitali.

Per il periodo di studio, il borsista dovrà risiedere a Mainz, come membro della comunità di ricerca potrà discutere il suo progetto nell’ambiente di lavoro ispiratore dello IEG. Parteciperà alla comunità di ricerca dell’IEG e ai colloqui settimanali, dove presenterà il suo lavoro almeno una volta durante la tua borsa di studio. I borsisti devono presentare una relazione finale del loro progetto alla fine del periodo di finanziamento. Per partecipare alle discussioni in Istituto è necessaria la competenza in Inglese e Tedesco

Domanda: 
I quesiti specifici riguardanti la borsa di studio vanno rivolti  al Capo-Unità di Ricerca storica Digitale, Thorsten Wübbena: wuebbena@ieg-mainz.de
I quesiti riguardanti il Programma di studio vanno inviati a Barbara Müller: fellowship@ieg-mainz.de

Inviare i seguenti documenti a: application@ieg-mainz.de

  1. lettera di motivazione
  2. curriculum vitae; una lista di pubblicazioni, se disponibile
  3. una breve descrizione del progetto di ricerca proposto (max. 5 pagine)
  4. copie dei certificate universitari e attestati di competenza linguistica
  5. lettera di referenze accademiche

Tutta la documentazione va inviata in formato PDF.

Il referente accademico deve inviare le referenze aggiornate (PDF) direttamente all’IEG entro il 20 aprile a: fellowship@ieg-mainz.de
Si prega di evitare una lettera di raccomandazione generica, e parlare invece di:
– qualificazione accademica del richiedente
– argomento, obiettivo e stato recente del progetto di ricerca proposto
– una sintesi dei lavori da svolgere a Mainz, con l’eventuale calendario di lavoro

La domanda va inviata per posta elettronica a: application@ieg-mainz.de

Leibniz Institute of European History
The Directors
Prof. Irene Dingel and Prof. Johannes Paulmann
Re: Fellowship Application – Digital Humanities

Le lettere di raccomandazione vanno inviate direttamente dai referenti. E’ possibile scrivere in inglese o tedesco, scegliendo la lingua più fluente.

Le domande arrivate in ritardo o incomplete non saranno prese in considerazione


Valore della borsa di studio IEG in Digital Humanities

1. Borsa di studio (dal 01/01/2019)

Le borse IEG sono finanziate congiuntamente dal governo federale e quello statale. Le borse di studio sono utilizzate esclusivamente per il proseguimento del progetto di ricerca descritto nella domanda presso lo IEG. I borsisti non sono pertanto autorizzati a proseguire o a beneficiare di qualsiasi altra forma di occupazione o di finanziamento per la durata della borsa di studio. La borsa di studio IEG per gli assegnisti ammonta ad € 1,350 mensili.

2. Indennità familiare

I titolari di borse di studio i cui partner li accompagnano a Mainz e non hanno un reddito superiore a 450 euro al mese possono percepire un assegno familiare. Indicare nella domanda la presenza del/la vostro/a partner.   Gli studenti che vengono a Mainz accompagnati dai figli minorenni possono richiedere l’assegno.

I quesiti riguardanti i familiari accompagnatori vanno indirizzati a: fellowship@ieg-mainz.de

 

La traduzione di questo articolo è a cura della redazione Isemblog, si consiglia di leggere la versione in inglese da cui è stato tratto.

In caso di dubbi la versione valida è quella originale in tedesco.

 

 

Leggi anche: Due nuovi bandi per i corsi ReIReS Digital Humanities

Leave a Reply